Valeria Ferlini

Valeria Ferlini

Il ritratto di

Valeria Ferlini

Modella a 20 anni per Gianfranco Ferrè, Krizia, Missoni e altri dai quali impara il temperamento dei tessuti.

La moda ti insegna ad osservare e ti spinge sempre verso un “pensiero attivo” una passerella tra il possibile e l’impossibile.

Gli studi in filosofia mi hanno insegnato che la vita è un campo di battaglia un faccia a faccia con le nostre sfide intime e fondamentali.

image12 ValeriaFerlini.com

Il più emozionante ricordo della tua carriera?

Tutte le volte che donne speciali hanno indossato i miei abiti,
Dalla Duchessa di Kent a Virna Lisi a Carolina di Monaco.

Il tuo stile?

Lo stile è un modo di essere, di parlare, di vivere osservando la vita.
Tutto elegante, ma mai appariscente.
Un dégagé studiato.

Come nasce Valeria Ferlini?

Nel 1999 dopo due spazi di vendita a Milano, Montenapoleone 12 e in una antica corte interna in Porta Romana, creava abiti per bambini: Paris Bebé.

Parte con il progetto pilota Ape Car Malandra, con esordio a Forte dei Marmi.
Progetto che riscontra molto successo: vendere abiti di classe attraverso un Ape car. Successivamente uno “sciame di api car” in tutta Italia.

La filosofia di vita?

C’è sempre stato qualcosa di musicale nei miei progetti.
Un punto di partenza con tutte le sue certezze.
“Un’eredità sacra.”

L’approccio con il sociale?

Con grande attenzione per il sociale, crea un progetto con una forte impronta solidale che sfocia nell’ avvicinarsi all’esperienza del carcere dove per un attimo di cecità emotiva si perde la libertà…

 

“La moda nasce per pochi,
ma l’ho sempre pensata per tutti.”

 

Porta la moda per strada e le piace andare dove le strade non ci sono, come nel carcere.
La galera non è certo Montparnasse, il vulcano degli artisti, il luogo del vivere diverso.

I detenuti, contro l’aria, fuori dalle regole, per 18 anni, di cui 8 all’interno della struttura ed i successivi all’esterno con Valeria Ferlini, arrivano a creare moda respirando la vera libertà. E’ nel 1999 che nasce il primo progetto di fashion nel carcere.

Qual è il suo ruolo nel brand?

Penso che la vita sia un gioco di centimetri che servono e sono dappertutto: in ogni break di una partita, in ogni minuto secondo. E quando raggiungi i traguardi di anni, inizi a sommare tutti quei centimetri. Il totale fa la differenza nell’essere riuscita a trasmettere attraverso lo stile degli abiti un modo di porsi.

Utilizza per la propria Produzione Laboratori italiani che hanno contribuito a far crescere il Made in Italy nel mondo.

image2 ValeriaFerlini.com
image0 ValeriaFerlini.com

L’ispirazione?

La moda non esiste solamente nei vestiti, la moda è la strada…
E’ dalla strada che spesso sono nate le storie più  intense per film, libri, arte, fotografia.
Il cielo non si sposta, ti guarda…

I volti indossati dalle varie donne che camminano mi inducono ad un gioco figurativo che in un attimo rivesto con stile ed allegria mobile, tratti che mi appartengono.
Abiti scelti con una storia, una continua narrazione “cucita su stoffe particolari”.

A chi si rivolge Valeria Ferlini?

Ad una donna che non abbia le quote di maggioranza del tempo, che sa spaziare, viaggiando senza alcuna valigia, avendo tutto in tasca.

Donne fluide per nulla plateali, capaci di slanci. Donne che provano a giocare a “domino” sott’acqua!

Lo stile di Valeria Ferlini?

Amo i tessuti che a modo loro rappresentano la creatività, i più belli, i più preziosi, i più colorati, i più semplici.
La loro costruzione, trame e ordito rappresentano i percorsi della vita, il fitto intreccio, un ampio tessuto emotivo, colorato, spento, illuminante come gli esseri umani.
Attraverso il tessuto dell’abito, lineare, pulito che induce la donna a coprirsi per far si che l’uomo la possa sempre immaginare.

Adoro gli abiti che incutono soggezione.

spazio moroni ValeriaFerlini.com

Dove trovare la moda di Valeria Ferlini?

Spazio Morone 4

In una delle più antiche vie di Milano, nel quadrilatero, apre uno spazio all’interno di una vecchia stalla del ‘700.
Qui si possono trovare le sue collezioni.

E durante i grandi eventi della Milano internazionale da sempre aperto ad ospitare i creativi delle tendenze artistiche più interessanti, dalla moda al design, etc…

ape green ValeriaFerlini.com

Ape Car Green

Amando i contrasti, nel 1999, inventa un sistema rivoluzionario di vendita on the road più volte premiato come idea innovativa nel mercato della moda.

Dal quadrilatero della moda alle strade, Valeria Ferlini vende le sue collezioni nei luoghi più esclusivi, da Cortina, Forte dei Marmi, Porto Cervo, Saint Tropez, Montecarlo, Cap d’Antibes e molti altri.

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.